Tag

, , , , , , , , ,


Crema di carote e alghe nori

Una domenica freddina e piovosa per non dire anche a tratti, nevosa e noiosa…

Con una tempo del genere non viene voglia di affrontare il freddo né tanto meno ti viene la pazzia di uscire da una tenuta casalinga che assomiglia molto ad uno stato brado esistenziale.

Ecco quindi che in certi frangenti di vita adagiata ti inventi di rallegrare il tuo “normal pasto” cucinando una versione più cool del pranzo, utilizzando in modo alternativo quei quattro ingredienti che hai in casa.

Premetto che sono due settimane che seguo un regime alimentare per me diverso e quindi fatico ancora ad entrare in un certo modo di pensare “dietetico”.

Tuttavia la mia nuova alimentazione sta dando ottimi risultati quindi non farò l’errore di sgarrare proprio ora; continuerò a fare il bravo. Trattandosi quindi di un pasto leggero ma sostanzioso e gustoso ho pensato di strutturarlo in diverse portate: una a base di riso, una a base di cavolo cinese ed una a base di carote.

Nell’A B C della cucina prima o poi si arriva anche alla D che oggi sta appunto per “D come dieta domenicale depurativa”…

Ed ecco la ricetta di cotanta meraviglia con le dosi per una persona:

– carote biologiche piccole ben lavate e non pelate            n  3

– patata a pasta bianca piccolissima lavata e pelata           n  1

– brodo di verdura preparato con porri, carote, daikon         ml 200

– gomasio                                                                   g  1

– olio extravergine                                                        ml 5

– alga nori in fogli                                                         n  1/2

Ho affettato finemente le carote e le patate e le ho messe in una pentolino assieme al brodo poi ho fatto bollire a fuoco lento fino a quando il tutto si è ridotto in poltiglia, quindi con un blender ad immersione ho frullato ed ottenuto una crema leggera. Mentre frullavo ho unito il gomasio e alla fine l’olio a crudo.

ho versato nella mia Mug preferita e me la sono sorseggiata ( tiepida né… ) accompagnandola con qualche straccetto di alga nori che ho passato rapidamente in una padella moto calda in modo da scottarla velocemente.

Diciamo che con una plaid di “pile” ed un divano si presta anche a momenti altamente meditativi ma anche depurativi!

Gualtiero.