Tag

, , ,


Mettiamoci il cuore in pace, é finita l’era della cortesia spontanea, almeno all’Autogrill di Caponago direzione Bergamo…

Sere fa mi fermo dopo il lavoro, per dedicarmi un caffè.

So già che non mi soddisferà appieno, sono anni ormai che in Autogrill non riesco più a bere un buon caffè e dire che si sono affidati ad una buona marca, che fanno migliaia di caffè al giorno e che hanno macchine per caffè espresso con un pedigree certificassimo.

Purtroppo il caffè è sempre mediocre e sopratutto servito con il minimo sindacale di cortesia accessoria… se ti va bene.

Tuttavia quello che vorrei rimarcare e che mi ha fatto pensare è la frase che l’addetta più “anziana” in turno ha espresso platealmente ad un ragazzo di turno con lei.

Infatti in servizio alla cassa vi era questa signora che dai modi sembrava molto una salumiera per conto terzi… ed un ragazzino evidentemente elle prime armi, poco avezzo di certo al rutilante mondo del bar da viaggio.

Dando i resti, consegnando la merce e congedando i clienti era ahimè alquanto impacciato e si vedeva che era oltretutto molto timido. Per sua fortuna al suo fianco poteva aveva l’importante presenza del suo tutor, nonché mentore di turno che lo apostrofava con siddette parole:

“Ue’… alla ggente li devi ringraziare, ci devi dire – grazie e arrivederci! con un bel sorriso! ”

… ” sono loro che ce lo pagano lo stipendio, hai capito? ”

Io per conto mio ho capito, tutto.
Me ne sono andato con queste parole che rimbalzavano mollemente nella mia testa :

” grazie e arrivederci… ”

L’unico commento che mi veniva però era:

” forse… “