Tag

, , , ,


Norbert Niederkofler

Norbert Niederkofler.
Norbert è un cuoco di vecchia data che ha saputo “pensare” una sua cucina ed estrapolare da essa il meglio. Mai banale, preciso e ricercatore ma al tempo stesso molto semplice. Questa sua semplicità nasce prima di tutto da se stesso, dal suo carattere trasparente e gioviale, sincero per poi riflettersi in quello che fa. Logico quindi rivedere nei suoi piatti anche il suo essere. A San Cassiano in val Badia, dirige il Ristorante Sant’Hubertus facente parte dell’ampia ed esclusiva struttura dell’Hotel Rosa Alpina, il quale fa parte della catena esclusiva Relais & Chateau. Conoscere ed apprezzare Norbert è stato molto bello e d’insegnamento.

gelatine di rapa rossa e pomodoro

Per 4 giorni sul palco del Teatro degli Chef si sono susseguiti molti cuochi, molte persone hanno quindi parlato e lavorato mostrando alla sempre affollata platea le proprie novità, i propri pensieri in forma di cibo. La fotografia qui a lato è solo un esempio di una di queste espressioni artistiche.
Il gioco di forme, colori, trasparenze riflessi e consistenze unito al gusto, fanno si che ogni piatto sia una preparazione unica che come una piccola opera d’arte debba essere assimilata attraverso tutti i nostri sensi.
Nella foto ecco per esempio un carpaccio di anguria e gelatina di barbabietola al pepe.

Viviana VareseViviana Varese: la più amata.
Non c’è dubbio, la gente le vuole bene e glielo dimostra.
Il merito ovviamente è solo suo, di Viviana, che ha saputo e fortemente voluto costruirsi una carriera in cucina fatta di tanta gavetta che le ha permesso si avere delle basi forti. Basi che hanno dato modo a Viviana di usare tutta la sua fantasia e creatività per unire ricerca e tradizione sotto il segno comune della semplicità e del gusto. La gente quando la sente parlare di sé e della sua cucina, ma sopratutto quando assaggia i suoi piatti, non può fare a meno di riconoscerle la palma d’oro di Lady Chef. Brava Viviana!

working hands

Hands: Working Hands…
Le mani sono i nostri migliori strumenti ed i cuochi questo lo sanno. Le usano in perfetta sintonia con i propri pensieri, come valide ed esperte esecutrici dei lavori più precisi e difficili.
Strumenti ed ingredienti, sapere e voler fare, sono alcuni dei piccoli passi che chi vuole eccellere in cucina deve compiere; ma la mano dello Chef è unica!

Taste of Milano 2011: ippodromo di San Siro e la tempesta in arrivo

Clouds.
Questa immagine la dice lunga su quello che fra poco si abbatterà sulla manifestazione, vento freddo che abbatterà transenne e che rovescerà suppellettili, acqua a a scrosci che ha reso il prato di Taste un acquitrino, fulmini e tuoni d’ordinanza non sono mancati. il risultato è stato il temporaneo stop di Taste.

é arrivata la tempesta!

Ecco un esempio
di come il forte vento abbia piegato ed abbattuto con grande facilità le transenne perimetrali. Il buon senso ha prevalso, così come la grande organizzazione dei ragazzi di Brand Events Italy e dopo appena un’ora il tutto già era nella carreggiata della normalità nonostante la gran pioggia. Taste non lo ferma nessuno e ci da appuntamento alla terza edizione nel 2012!